logo mohole
close

Gli appunti

«Mi dispiace Catherine» disse la ragazza con tono greve «Ma non posso aiutarti. Non ora!» «Ti prego, Alice!» fece Catherine cercando di apparire più pietosa possibile «Ho bisogno dei tuoi appunti! Domani ho il test del Kohl, e non ho nulla su cui studiare!» Alice sbuffò. Lei e Catherine si conoscevano da molto tempo; non erano amiche, ma non erano neanche perfette sconosciute. Il termine più giusto con cui indicare il loro rapporto era “conoscenti”: si vedevano una volta tanto, nei corridori dell'università oppure nel campus, ma non avevano un livello di confidenza tale da fermarsi e discutere. La massima intimità che avevano era quando una di loro (quasi sempre Catherine) necessitava di qualcosa che solo l’altra (quasi sempre Alice) poteva fornirgli. In genere, appunti scolastici su materie che erano lontane da Catherine quasi quanto la Luna. In qualunque altra occasione, Alice non avrebbe avuto alcuno scrupolo ad aiutare una coetanea che, dietro le arie da femmina alfa, nascondeva una scorza da brava ragazza, ma negli ultimi tempi l’aumento di richieste di appunti, così come alcune piccole “sorprese” avute alla loro riconsegna, l’avevano portata a riconsiderare il suo ruolo. «Non è un mio problema,» disse infine, lasciando che il risentimento fin lì tenuto sotto controllo le fuggisse dalle labbra. «Se me li avessi chiesti un mese fa, quando avevamo appena concluso il corso, anziché festeggiare con Phil all’Eagle, non saresti nella situazione in cui sei adesso. Mi spiace, ma in questo momento non posso prestarti nulla.» «Ti prego!» ripeté Catherine con un tono più aggressivo. «Non ti sto chiedendo di cedermi i tuoi appunti per molto tempo! Mi basta averli per un giorno, il tempo di scannerizzarli e farne delle copie mie! E non credo che un giorno possa fare differenza per Miss Memoria!» Alice sospirò. Catherine era proprio decisa, e a giudicare dal suo tono, nei guai fino al collo. Avrebbe voluto lasciarla gestire le conseguenze delle proprie azioni, una volta tanto, ma sapeva di non poterlo fare. Se non avesse passato l’esame l’avrebbero come minimo espulsa, e Alice non aveva il cuore per abbandonare qualcuno in difficoltà. «Va bene, va bene! Ti presto i miei appunti...» «Grazie! Non lo dimenticherò!»

- Andrea Villa -

Altri testi da: Scrittura Creativa


. torna al blog