appuntamento #parolibere: Il piano inclinato

In Germania si chiamano Kriminalroman, in Francia invece roman policier. In Inghilterra la scelta è più ampia: si parla di detective fiction, mystery story e crime. In Russia si dice cernà knihovna, che significa “biblioteca nera”, in Polonia powiesc sensacjna, ovvero “storia a sensazione”. In Italia, sono i romanzi gialli.
Lunedì 15 aprile, nel nostro bel pullman Pietri, abbiamo ospitato Il Piano Inclinato, il terzo appuntamento della rassegna letteraria #parolibere, a cura di Eleonora Molisani.
6 autori della narrativa italiana contemporanea ci hanno raccontato come creare ritmo e suspense in un romanzo noir e giallo.
Ringraziamo tantissimo Massimo Anania (Autostop per la notte – Miraggi Edizioni), Alessandro Bongiorni (Strani eroi – Frassinelli), Fernando Coratelli (La resa – Gaffi – Italosvevo Editore), Laurence Donnini (Romanzo corso – Bookabook), Biagio Goldstein Bolocan (Il traduttore – Giangiacomo Feltrinelli Editore), Lucia Tilde Ingrosso (La sconosciuta – Baldini+Castoldi) e Eleonora Molisani, per tutti i sorrisi e le belle parole.

altre news